Smantellare un pavimento durante una ristrutturazione, rifare il massetto e portare a discarica il pavimento dismesso e’ operazione assai costosa e richiede anche molto tempo di realizzazione e per la stagionatura del massetto nuovo. Percio’ la tendenza oggi in molte ristrutturazioni e’ quella di sovrapporre il nuovo pavimento al vecchio. Tale operazione e’ quasi sempre possibile, a meno che il vecchio pavimento non sia un parquet.(in tal caso il pavimento in legno va sempre rimosso poiche’, se chiuso dalla sovrapposizione di un altro pavimento, e’ quasi certo che “salti” portandosi con se il nuovo pavimento sovrapposto)
Dunque possiamo sovrapporre un parquet ad una vecchia ceramica( e non il contrario) una ceramica ad un marmo e viceversa e cosi’via.Ma dove si raggiungono risultati di grande risparmio e’ quando ad un vecchio pavimento preesistente sovrapponiamo una resina.In questo caso, infatti, l’aumento di quota e’ impercettibile (2 o 3mm)
col risultato che non bisogna tagliare neanche le porte ed il portoncino.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra a far parte della nostra lista, riceverai tutte le informazioni, le novità e le promozioni di Et Trading S.r.l.

Congratulazioni da adesso in poi riceverai la nostra newsletter

Condividi questo post

Se hai trovato utile questo post puoi condividerlo con ti tuoi amici